Medvedev fa una confessione su Sinner Medvedev fa una confessione su Sinner

Sinner, l’annuncio fa discutere: “Un trauma”, nuovo colpo di scena

Sinner, chi l’avrebbe mai detto? La confessione circolata sul web ha lasciato tutti di stucco: è totalmente inaspettata.

Gira voce che Daniil Medvedev abbia stilato una lista. E che abbia elencato, al suo interno, un certo numero di giocatori. Sedici, per la precisione. Sono tutti tennisti, ma non tennisti qualunque. Sono quelli, nello specifico, contro i quali al nativo di Mosca proprio non piace giocare, per un motivo o per un altro.

Medvedev fa una confessione su Sinner
Jannik Sinner, la verità è venuta fuori in un’intervista (LaPresse) – Padeltaste.com

Non serve la sfera di cristallo per immaginare che, all’interno di questa lista, ci sia anche il nome della sua nuova bestia nera. Ci riferiamo a Jannik Sinner, ovviamente, che più volte nel corso degli ultimi mesi gli ha fatto lo sgambetto, impedendogli di arrivare dove desiderava. L’ultimo ceffone, in ordine di tempo, lo ha rimediato a Melbourne: il russo volava a vele spiegate verso la vittoria degli Australian Open ed era in vantaggio di 2 set quando, all’improvviso, l’altoatesino ha messo il turbo. Da quel momento in poi, non ce n’è stato più per nessuno e sappiamo tutti, oramai, come sia andata a finire.

Sbaglia, tuttavia, chi pensa che Medvedev, dopo quella finale persa, sia tornato a casa a leccarsi le ferite e a piangere sul latte versato. Sembra, invece, che non sia successo nulla di tutto ciò. Intanto, onde evitare che accadesse ancora una volta, ha assoldato una nuova figura per la sua squadra. Fa parte del suo team, adesso, anche l’ex giocatore Gilles Simon, con il quale, seppur in maniera informale e non ufficiale, Daniil collaborava già dallo scorso mese di dicembre. Con la sola differenza che adesso lo faranno alla luce del sole e che l’ex numero 1 del mondo potrà contare su di lui ogni volta che avrà bisogno di qualche suggerimento dal punto di vista tattico.

Sinner, la confessione viaggia sul web: chi l’avrebbe mai detto

Medvedev, dicevamo, non si è disperato come tutti, in linea di massima, abbiamo pensato. In un’intervista ha anzi raccontato per filo e per segno come siano stati i giorni immediatamente successivi alla finale di Melbourne, regalandoci un punto di vista del tutto inaspettato.

Medvedev fa una confessione su Sinner
Daniil Medvedev ha vuotato il sacco sui giorni immediatamente successivi alla sconfitta subita in finale a Melbourne da Jannik Sinner (LaPresse) – Padeltaste.com

“Se ho superato a fatica la delusione di Melbourne? Se devo essere onesto, superare tutto è stato piuttosto facile – ha detto il viceré della Rod Laver Arena – Come ho detto dopo il match, ho avuto l’impressione che sarebbe stato facile farlo perché ho giocato un grande torneo e una buona finale con Jannik”. Ha ammesso inoltre di aver vissuto decisamente peggio la finale, persa anche quella, del 2022, contro un incontenibile Rafael Nadal.

“Sicuramente sono ancora deluso da quella partita – ha confessato il russo – perché la vittoria era vicina, più di quella con Jannik. Anche mentalmente e dal punto di vista ambientale, mi sentivo come se davvero fossi vicino a vincere. Non che poi lo fossi concretamente in campo, ma nella mia testa sì”. “Nella vita non tutto va come si vuole – ha poi concluso – Devo andare avanti, e spero a questo punto che sia stata una lezione, anche se devo cerca di dimenticare e andare avanti“. Talentuoso, forte e adesso pure saggio.

Impostazioni privacy