Cristi tennista italiano Cristi tennista italiano

“Ho pensato di mollare”: la scioccante rivelazione del tennista italiano

Clamorosa confessione da parte del tennista italiano, il giocatore ha pensato di terminare in anticipo la sua carriera: cosa è successo

Il periodo magico del tennis italiano coinvolge diversi giocatori, ma non la totalità dei ragazzi che oggi portano avanti, ad alto livello, il movimento azzurro. Per un Sinner che sta scrivendo pagine di storia di questo sport, ci sono diversi altri giocatori di talento che stanno invece affrontando difficoltà enormi dentro e fuori dal campo. E uno di loro, in particolare, in queste ore ha raccontato la sua esperienza senza filtri, confessando di aver addirittura pensato al ritiro.

Cristi tennista italiano
Azzurro in crisi: ha pensato di ritirarsi (Ansa) – Padeltaste.com

Per qualche settimana sono stati in molti, tra gli appassionati di questo sport, a pensare che la carriera di Berrettini potesse essere arrivata a una prematura conclusione. I continui infortuni che hanno travolto il tennista romano sembravano infatti una motivazione più che valida per appendere la racchetta al chiodo. In conferenza stampa, Matteo ha però annunciato il suo ritorno ed è sembrato più voglioso che mai di tornare a giocare con continuità.

Discorso diverso invece per un altro italiano, un ragazzo di talento che ha affrontato negli scorsi mesi difficoltà talmente gravi da indurlo quasi a mollare. Per qualche motivo, però, non lo ha fatto, e oggi Andrea Pellegrino è tornato in campo, più combattivo che mai, pronto a scalare la classifica (attualmente è al numero 155 al mondo) e a dare il suo contributo all’intero movimento tennistico italiano, cercando di seguire le orme di un trascinatore assoluto come Sinner.

Pellegrino ha pensato al ritiro: la confessione lascia a bocca aperta gli appassionati di tennis

Per quanto i riflettori siano spesso e volentieri puntati sui nomi più importanti, sui primi giocatori al mondo, la vita di un tennista non è tutta rose e fiori. Non lo è per i vari Djokovic o per il nostro Jannik, e a maggior ragione per chi è costretto a barcamenarsi in mille tornei di minor prestigio per cercare di guadagnare quei pochi punti che possano permettere di accedere ai maggiori appuntamenti del circuito, quelli dal punto di vista della remunerazione immancabili.

Sconfitte, problemi fisici, difficoltà economiche, addirittura minacce da parte di chi utilizza il tennis come veicolo per guadagnare qualche euro in più, magari tramite il circuito delle scommesse. La vita del tennista è fatta di tantissimi aspetti tra loro differenti, e non sempre semplici da gestire. Anche per questo motivo la tentazione di dire basta, in certi momenti, è così forte da sembrare irresistibile.

Dichiarazioni Andrea Pellegrino
Pellegrino ha pensato di ritirarsi: la confessione (Ansa) – Padeltaste.com

Lo ha confessato ai microfoni di Fanpage.it Andrea Pellegrino, tennista pugliese classe 1997, tornato protagonista sulla terra sudamericana nelle ultime settimane: “Ho pensato spesso di smettere, mi chiedevo se stavo facendo la cosa giusta, se ero davvero felice. Ho avuto tanti dubbi, ma ogni volta che mi sono allontanato dal tennis ho sentito che mi mancava“.

I can’t live with or without you“, cantavano gli U2. Per un tennista il rapporto con questo sport a livello agonistico si può descrivere proprio con un concetto simile: difficilissimo da vivere, difficilissimo da lasciare. “Quando sei dentro vorresti avere più spazio, fare la vita di una persona normale, senza tanti sacrifici e tante rinunce“, ha spiegato Pellegrino, aggiungendo: “Ma quando esci fuori quella vita frenetica e adrenalinica ti manca“.

Ed è proprio per questo motivo che la sua carriera continuerà ancora, con la speranza e l’ambizione di riuscire a raggiungere un traguardo straordinario: l’ingresso nei primi 100 giocatori del mondo. Un’impresa complicata ma non impossibile, soprattutto per un giocatore con le sue qualità.

Impostazioni privacy